Come lavare i piatti nel lavello

Lavare molto bene i piatti e le stoviglie in cui si mangia è fondamentale.

Se i piatti, le pentole, le posate e tutto quello che utilizziamo per mangiare non è ben pulito non solo è un po’ schifoso ma è, soprattutto, molto poco igienico.

Ma se non si ha la lavastoviglie in casa, come si possono lavare bene tutte le stoviglie? E, soprattutto, lo si può fare senza sprecare molta acqua e senza sporcare tutta la cucina, con gli schizzi dell’acqua che vanno qua e di là?

Si, è assolutamente possibile.

Per prima cosa, devi munirti del rubinetto adatto.

Devi sapere che non tutti i rubinetti sono performanti allo stesso modo, quindi per lavare a dovere le tue stoviglie di consigliamo un rubinetto con doccia estraibile. Visita lo shop online Idroclic, dove potrai scegliere tra tante tipologie di rubinetti a prezzi molto convenienti.

Perché un rubinetto con doccia estraibile e non un altro tipo di rubinetto?

Ovviamente, ognuno può scegliere il rubinetto che preferisce ma i rubinetti con doccia estraibile sono estremamente maneggevoli, permettono qualunque movimento, proprio perché il rubinetto può essere staccato.

Nelle cucine più professionali, infatti, vengono sempre utilizzati i rubinetti con doccia estraibile; se segui molti chef famosi e conosciuti, saprai bene che nella loro cucina o nella cucina dei loro ristoranti o dei ristoranti in cui lavorano, ci sono sempre e solo rubinetti con doccia estraibile.

Ovviamente, gli chef non si dedicano di certo al lavaggio delle stoviglie ma utilizzano questo tipo di rubinetti quando devono lavare del cibo da cucinare, proprio perché i rubinetti con doccia estraibile sono estremamente maneggevoli.

Infatti, quando si utilizza un rubinetto con doccia estraibile si può lavare ed igienizzare, con estrema facilità, sia la frutta che la verdura.

Ma non divaghiamo, ritorniamo al nostro argomento principale; cioè il lavaggio delle stoviglie nel lavello con il rubinetto dotato di doccia estraibile.

Per non sprecare molta acqua bisogna procedere in questo modo: dai piatti, le pentole e le padelle devono essere rimossi tutti i residui di cibo, altrimenti il lavaggio diventa difficile.

Una volta tolto il cibo da piatti e pentole, bisogna riempire il lavello con acqua tiepida ed una goccia di detersivo; all’interno inserire tutte le stoviglie e farle stare in ammollo almeno per un quarto d’ora.

Dopo svuotare il lavello e insaponare ogni singola stoviglia, senza utilizzare troppo detersivo altrimenti per toglierlo via si dovrà utilizzare molta molta acqua.

Quindi, dopo aver pulito tramite spugnetta e sapone le stoviglie, procedere al risciacquo con acqua tiepida, ma senza farne scorrere in eccesso.

Tolto il sapone dalle stoviglie, metterle ad asciugare, ma non utilizzare uno strofinaccio, falle asciugare nello scolapiatti.

Mi raccomando, ogni volta che lavi le stoviglie a mano utilizza i guanti; sia perché è più igienico e sia perché i saponi rovinano la pelle, quindi è meglio proteggere le tue mani.