Proteggere i propri beni con una cassaforte a muro

Sentirsi protetti e al sicuro è una necessità comune a tutti, una sensazione che aumenta tra le mura domestiche, o che almeno dovrebbe aumentare. Ovviamente ciò accade solo se è tutto predisposto per garantire la massima sicurezza per se stessi e gli oggetti che si hanno più a cuore.  E’ per questi ultimi che esistono le casseforti a muro, nate non solo per tenere al sicuro soldi, documenti e oggetti di valore ma anche per nasconderli. Infatti, la particolarità di questi dispositivi di sicurezza sta proprio nella possibilità di essere posizionati all’interno dei muri, cosa che li rende inattaccabili e che permette di nasconderli sotto quadri o dietro altri oggetti. Il sistema a incasso permette inoltre di non rovinare il design di casa con un oggetto che non rispecchia lo stile del resto dell’arredamento.  Visita il sito di Giordano Jolly https://www.giordanojolly.it/ se vuoi acquistare una cassaforte a muro.

Tipi di casseforti e come installarle

Esistono diversi modelli di casseforti a muro da poter inserire nella propria abitazione. La differenza sta principalmente nel meccanismo di apertura che può essere con chiave a doppia mandata che consente di chiudere facilmente la cassaforte senza sforzare la memoria. Stessa cosa vale per le casseforti con chiave o cilindro europeo che sono chiavi di misura differenti. Il lato negativo di questi modelli e che si rischia di smarrire le chiavi, cosa che non può accadere con le casseforti che non le prevedono. Tra queste uno dei modelli più diffuso è quello con combinazione che richiede di ricordare il codice di apertura. In alternativa vi sono casseforti a impronta digitale e altre che leggono la retina o altri parametri biometrici che tra tutte sono le più sicure. Qualsiasi modello si scelga, l’importante è installarlo sulla parete giusta. I muri ideali sono quelli in cemento, calcestruzzo o pietra, mentre sono da evitare quelle in cartongesso e legno in quanto non potrebbero reggere il peso della cassaforte nel lungo periodo. Per inserire la cassaforte nella parete bisogna prendere le misure della cassaforte e creare uno spazio sul muro di qualche centimetro più grande per facilitare l’inserimento. L’ideale è aggiungere uno strato di cemento livellato per far sì che il dispositivo si appoggi su un dispositivo piano. Una volta inserito bisogna riempire gli spazi liberi con altro cemento e lasciare la cassaforte aperta mentre non si asciuga così da non creare condensa. E’ un’operazione che può essere affidata a dei professionisti, anche se optare per una soluzione fai da te incrementa la sicurezza in quanto nessun altro sarà a conoscenza della collocazione del dispositivo.